Quando non è obbligatoria la figura dell'Operatore Settore Alimentare OSA?

Il possesso dei requisiti professionali, quindi aver conseguito la qualifica di Operatore Settore Alimentare (OSA) tramite corso SAB (ex REC), non è obbligatorio nel caso in cui si decida di aprire un'attività artigianale.

Un'attività artigianale che vende soltanto prodotti di produzione propria, non è soggetta all'obbligo di possedere i requisiti professionali, di conseguenza può vendere gli alimenti prodotti.

Nel caso in cui ci sia attività di somministrazione e commercio, scattano tutti gli obblighi dei requisiti professionali.

In questo caso per poter commercializzare alimenti e bevande (bibite in lattina, birre, etc.)  acquistati da terzi, è necessario avere frequentato e superato in maniera positiva il corso per il commercio di alimenti e bevande (SAB).

Rimane obbligatorio il rispetto delle norme in materia di igiene alimentare (Autocontrollo alimentare HACCP).